Scusate

abbraccioVorrei scusarmi con voi, popolo LGBT.
Mi vorrei scusare per i trogloditi che compongono la mia categoria, quella degli eterosessuali.
Non si contano più gli episodi di cronaca che hanno come soggetto un pestaggio, un’aggressione (verbale o fisica), una discriminazione nei vostri confronti e tutte le volte mi fermo a riflettere sul perché di tutto questo odio.

Si dice che l’uomo ha paura di quello che non conosce, di quello che è diverso da lui, ma non credo che il punto sia quello.
Credo invece che tutto derivi dal fatto che c’è molta gente invidiosa.
Invidiosa del coraggio che avete dimostrato nel fare coming out nonostante tutti gli svantaggi che questo può comportare.
Invidiosa della vostra serenità, del vostro ottimismo e della vostra sincerità nel vivere tutto ciò.

Vorrei potervi dire che tutto questo odio scomparirà, che tutta questa invidia diventerà ammirazione e che la civiltà e il rispetto verso il prossimo si farà strada, ma non posso farlo.
Posso solo stare dalla vostra parte.

Sperando che, un giorno non troppo lontano, non ce ne sarà più bisogno.

Annunci